Disegnare personaggi per 7 giorni

Di solito quando voglio migliorare in qualcosa di specifico tendo a mettermi in sfida. Dato che sto cercando il mio stile, per x 7 giorni mi sono concentrato sul Character design.

Una sfida davvero interessante che consiglio a tutti voi.
Il primo ostacolo riscontrato è stato lo stile.

Ogni singolo artista ha un proprio stile. Se pensiamo ad esempio agli illustratori Giapponesi, il loro tratto, sketch e movimento è riconoscibile non appena sfogliamo qualche pagina di manga.
Oppure se andiamo a vedere un’animazione Disney ci accorgiamo subito che i disegni presentano linee più morbide e colori più accesi tipici di quel mondo artistico.

Se facciamo riferimento alla storia, i pittori piuttosto che scultori più famosi non verrebbero ricordati oggi se non si fossero distinti proprio grazie al loro modo di rappresentare ciò che volevano esprimere.

Un mega preambolo solo per dirvi che nonostante questi 7 giorni ho ancora moltissimo da imparare, anzi forse il bello è che non si smetterò mai di crescere.

Per chi non avesse voglia di leggersi tutto l’articolo vi lascio il video in cui realizzo tutte queste illustrazioni.

Giorno 1 - 2 - I primi passi

Quando si inizia una nuova sfida si è sempre euforici, o almeno lo sono io. 
Di solito prima di arrivare ai disegni più complessi tendo a farmi qualche bozzetto. Entro nella sfida un piccolo passo alla volta in modo da non demoralizzarmi subito se i risultati non mi piacciono.
Quindi se volete un consiglio non iniziate con una mega illustrazione molto difficile perché al posto di farvi crescere vi farà solo mollare prima senza avere alcun risultato, poi ovviamente dovete perseverare se volete ottenere qualcosa.

Dopo le bozze a matita sono passato alla colorazione e poi line art.
Il primo soggetto è un ragazzo, con cappellino e capelli ricci. Da come vedete i colori sono un po’ particolari, ma l’idea era quella di farlo risaltare il più possibile e credo che il contrasto tra il colore arancio e il viola della felpa sia stato interessante.

Per il secondo soggetto ho scelto una ragazza. Qual è il bello del disegno? Non avere alcun limite e quindi capelli verdi. 
Dopo aver concluso le colorazioni sono passato al line art con i magici fine liner che vi lascio qui: 

 

E direi che per il primo giorno possiamo fermarci qui, a voi come è andata?

Giorno 3 - La lama Hippy

Dopo alcuni anni di disegno, non ho avuto grandi difficoltà a partire perché ormai ho una certa confidenza con questa tipologie di sfida. Credo infatti che se avessi fatto questa stessa sfida anni fa avrei avuto un sacco di difficoltà.

Se proprio non avete idea di cosa fare vi consiglio di scrivervi qualcosa sul personaggio prima di iniziare come:

– Il sesso
– l’età (indicativa)
– Se indossa abiti invernali o estivi
– Se è presente uno sfondo
– Se ci sono degli oggetti
– Il carattere (può dire molto)
– Che colori utilizzare

Poi ovviamente potete aggiungere.
Innanzitutto come al solito piccola bozza per capire da dove partire.

Nel mio caso ho realizzato un ragazzo, seduto che sorride. Abiti invernali con pantaloni larghi e una felpa. Sulla schiena porta una spada e come sfondo invece dei fiorellini e una ringhiera.
Dopo la bozza sono passato alla colorazione e poi il Lineart.

Giorno 4 - Lo zaino di Parrucche

Il secondo personaggio è stato abbastanza semplice da realizzare. L’idea inziale era quella di disegnare un character 3/4 con in spalla uno zaino. Dopo la prima bozza l’elemento che ha caratterizzato in particolar modo il soggetto è la sua enorme parrucca. Da lì lo zaino ha assunto un significato e uno scopo. Chissà quante parrucche ci saranno all’interno.

Colori abbastanza accesi anche in questo caso, la felpa è poco dettagliata, mentre i pantaloni ricordano il formaggio.

In questo disegno per risaltare il personaggio ho realizzato anche questo sfondo grigio.

Di solito tendo a completare prima la colorazione piuttosto che l’inchiostrazione. Se vi state chiedendo il motivo, beh in realtà volendo evitare di avere disastri sul foglio causati dalla sbavatura dei fineliner aspetto che il colore sia ben asciutto prima di proseguire con l’eventuale inchiostrazione.

Ovviamente esistono diversi tipi di fine liner, alcuni anche resistenti all’acqua, ma in ogni caso preferisco concludere prima la colorazione.

Giorno 5 - Scarpe assurde

Dopo 2 personaggi maschili, volevo provare a cambiare. Questo disegno è partito da una bozza di un ragazzo pelato con una chitarra sulla schiena. Non so bene come poi dopo sia passato a realizzare una ragazza, forse perché volevo provare a disegnare una folta chioma.
In fondo si chiamano sketch proprio per questo. In questo disegno però un’altra caratteristica che si evidenzia in particolar modo, sono le scarpe. Letteralmente enormi, tanto da chiedersi quanto possano pesare.

Ogni singolo character ha una proprietà che lo contraddistingue. Sulla schiena invece una chitarra, per rappresentare anche un po’ la musica. Inizialmente non avevo pensato a nulla, ma grazie alle persone che erano il live in quel momento credo sia uscito un disegno carino.

Anche qui lo sfondo verdastro è stato realizzato per far risaltare la colorazione del personaggio

Giorno 6 - Quasi alla fine della nostra sfida

BIG BUBBLE

Il titolo dell'illustrazione descrive a pieno cosa mi ricorda quest'opera. L'idea iniziale era di realizzare una felpa davvero enorme. La colorazione credo sia il punto di forza di questo disegno ed infatti ho impiegato anche più tempo del solito. Senza volerlo ho utilizzato per le pezze sulla maglia alcune tonalità di verde che è il colore complementare del rosa.

Cosa sono i colori complementari ?

Secondo la teoria del colore, i colori complementari sono le tonalità opposte sulla ruota cromatica.
Un’esempio si può vedere in questo disegno dove il verde è il colore completare del rosa.

Giorno 7 - Voglio questi capelli assurdi

Il baffo e i capelli più belli

Quest'ultima illustrazione credo sia una delle migliori. Il mio unico obiettivo era quello di realizzare dei baffi al personaggio. Il resto l'avrei improvvisato. Bozza - Colorazione - Line-Art ed ecco a voi il disegno. Anche in questo la colorazione è un punto di forza, oltre i baffi che secondo me ci stanno parecchio anche i capelli creano un'atmosfera di curiosità al personaggio. Il titolo è semplicemente la realtà. Io adesso voglio quei capelli in diverse tonalità di azzurro ahahah.

Ammetto che è stata una sfida abbastanza complessa. Ovviamente ho voluto creare personaggi sullo stesso stile, nel caso in cui vogliate vedere anche un’eventuale sfida dove andiamo a disegnare ma con tutti stili diversi sono lieto di accontentarvi.

Alcuni disegni non sono il top, ma non cercavo la perfezione, l’idea è sempre orientata verso il miglioramento e quindi ad esercizi, test e sfide personali che mi aiutano a crescere sotto diversi aspetti.

Ovviamente per chi volesse mettersi in gioco, consiglio di provare, anche perché oltre le diverse difficoltà che potreste incontrare tra un disegno e l’altro sono sicuro che vi divertirete a sperimentare e creare character dal nulla. E poi è anche se i risultati non dovessero essere ottimi è comunque un buon test per disegnare soggetti che non sapete realizzare.

Direi che siamo giunti alla fine, spero che abbiate trovato questo articolo interessante. Scusate per eventuali errori grammaticali o ripetizioni, ma il mondo dei blog è per me ancora nuovo. Non nascondo di aver sempre avuto delle difficoltà nella scrittura, ma credo che questo progetto possa aiutarmi a crescere.

Detto questo fatemi sapere nei commentini che ne pensate e io vi aspetto sul Canale Youtube dove ogni settimana cerchiamo di migliorare insieme nel disegno sfida dopo sfida.

Grazie e buona lettura...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *